Home >Visitare

Visitare

La provincia di Ravenna è sempre stata una città piena di reperti e vicende storiche. La città di Ravenna romagnola ebbe fin da subito un impatto positivo con il resto dell’Europa, divenne infatti capitale dell’Impero Romano d’Occidente prima, di Teodorico Re dei Goti poi, ed infine dell’Impero di Bisanzio.

Diverse opere furono commissionate da grandi mercenari qui a Ravenna, opere che sono visibili tuttora. Ma percorrendo la linea del tempo ed arrivando al primo insediamento umano, si può notare la presenza certa di una civiltà villanoviana prima, e di quella etrusca poi. Le due civiltà sono separate da pochi anni, ed entrambe scomparvero con la venuta dei Romani. Molti sono i reperti storici d’epoca villanoviana ed etrusca, a partire dalle varie tombe (molte delle quali sono conservate nei musei) ad oggetti d’uso quotidiano. Passando al periodo romano, possiamo solamente dire che vi si conservano i mosaici più belli e rari della zona, tantoché molti di questi sono attualmente proprietà dell’UNESCO, la celebre organizzazione che promuove le opere artistiche più belle di tutto il mondo.

Ravenna nel passato fu anche un grande punto di riferimento per i commerci europei, visto che la città era dotata di un porto efficace e di imbarcazioni superiori alle altre. Fu meta di scambi internazionali che avevano come oggetto merci asiatiche e partivano dai porti più importanti europei come quello dell’ex-bisanzio, per poi essere vendute in tutta Italia e in tutta Europa. Imperatori e re puntarono spesso su questa città, dalle caratteristiche peculiari e speciali. Ravenna crebbe di valore quando scoprirono l’enorme potenzialità della città per quel che riguardava il sale, la risorsa più importante del territorio. Per questa serie di motivi Ravenna non può essere definita solamente come “città balneare”, possiede una grande cultura che potrebbe far invidiare qualunque altra città italiana.

Musei e pinacoteche sono presenti nel territorio, per non parlare degli spazi verdi antichi, che andavano molto di moda nel periodo bizantino. A Ravenna si può anche vedere un intreccio di cultura ed arte, formata dal primo periodo di controllo bizantino, mentre dal ‘500 in poi la città romagnola passò allo Stato Pontificio. Una città davvero unica storicamente, comprende una miriade di chiese e pievi, battisteri, musei, siti archeologici, castelli e torri, porte e mura, mausolei…  Il massimo che si può avere da una città.  

Cerchi un Hotel?
TROVA
Cerchi un last minute?
 
Dal
Al
TROVA
Confronta Hotel
 
VAI
Mappa Interattiva
 
PROVA